lunedì 11 giugno 2012

Ribes rosso in terrazza

Carissimi eccomi di nuovo tra voi,
innanzi tutto ringrazio tutte le care amiche che mi hanno lasciato un pensiero gentile nel post precedente, vi abbraccio di cuore!
Ed oggi un post a tema floreale.
Chi segue il mio blog da tempo già sa che io amo il verde 
ed approfitto dell'ampio spazio del mio terrazzo per coltivare fiori e piante.
Piace anche a voi darvi al giardinaggio oppure alla cura dell'orto?


Oggi vi presento il mio ribes, è una pianta molto rustica che coltivo in un grande vaso di cotto ed i suoi bei frutti rossi, molto decorativi, quest'anno sono cresciuti in abbondanza, 
è stata una bella soddisfazione coglierli.


Avrei voluto utilizzare le bacche per preparare un bel dolcetto...

foto dal web

foto dal web

...ma erano così invitanti che non abbiamo resistito e 
ce le siamo pappate tutte in men che non si dica!


Chissà, forse il prossimo anno resisterò alla tentazione e vi farò vedere la foto di una bella tortina al ribes?!

Per oggi vi lascio con qualche cenno sull'uso in fitoterapia del ribes:

grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, il ribes rosso è in grado di stimolare la produzione di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali, ovvero di un cortisone endogeno che ha proprio la funzione di contrastare le infiammazioni in corso nel corpo. Il ribes può essere inoltre un efficace diuretico e facilitare il corretto funzionamento dell'apparato intestinale, garantendo l'eliminazione delle scorie e delle tossine. Come il ribes nero, anche il ribes rosso può essere un valido aiuto in caso di allergie, se non per debellarle almeno per tenerne sotto controllo i sintomi senza effetti collaterali. Il ribes rosso è particolarmente importante nell’alimentazione anche per l’alta presenza di vitamina C, che lo rende un valido supporto per il sistema immunitario dell’uomo. 

Un caro saluto a tutti,
Marina

21 commenti:

  1. Cara Marina, è veramente meravigliosa la sensazione di poter cogliere qualche cosa che si è piantato. Io ho un cortile pieno di vasi e quest'anno ho messo solo i pomodori e i peperoni...il tempo era troppo ballerino. Che buoni e sani che sono i ribes rossi e tu sei stata molto in gamba a curarli e farne nascere così tanti!! :)
    Un grande abbraccio. Natasha

    RispondiElimina
  2. Bello il tuo ribes e sfido che non avete resistito.ciao, buona serata

    RispondiElimina
  3. Ma il tuo non è un terrazzo ma una foresta!
    Gnaaammm buono il ribes...mi ricordo quando i miei suoceri ne avevano e ce ne davano tanto...insieme all'uva spina...bei tempi
    Un bacione
    Mari

    RispondiElimina
  4. Hai ragione...come si fa a resistere a queste meravigliose bacche?!?!
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Bentornata Marina,come va? tutto ok?
    il ribes alza le difese immunitarie...e in più è ottimo anche sulle torte!!!
    ciao lieta

    RispondiElimina
  6. Mi piace un sacco il ribes.... sapevo di alcune proprietà...ma non di così tante...
    Elisa

    RispondiElimina
  7. ^_^ bella la tua pianta di ribes... ma dimmi tu le hai mangiate cosi? o con lo zucchero?

    RispondiElimina
  8. Bentornata Marina carissima, che meraviglia il tuo ribes, il tuo terrazzo dev'essere un incanto ed è il posto ideale per godere in pace dei miracoli che la natura ci offre. Baci
    Emi

    RispondiElimina
  9. Ma che splendore di pianta, complimenti!!

    RispondiElimina
  10. Bentornata Follettina!!
    Il ribes....che buono!!
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina
  11. Bentornata Marina!!
    Io vorrei avere un orto e un piccolo frutteto, e anche un pollaio...in poche parole, vorrei vivere in campagna! I miei nonni avevano tutto ciò e anche la pianta di ribes..bellissima!!
    un bacio

    RispondiElimina
  12. Bentornata fra noi, cara Marina; spero che questo stia a significare che è tutto a posto. Ho tentato più volte di contattarti per e-mail, ma da un paio di settimane il mio PC fa le bizze con grossi problemi di connessione e proprio non ci sono riuscita, anche se ti ho molto pensata.

    Buoooono il ribes! Mi hai fatto ricordare i tanti cespugli che nell'orto coltivava il mio papà: ribes rosso, ribes bianco e ribes nero, oltre all'uva spina.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  13. bellissimo il tuo ribes!! bentornata!!

    RispondiElimina
  14. Intanto cara, bentornata!

    Marina...cara, che meraviglia!

    Non mi dire che sono tutti nel tuo balcone?

    Una favola...la natura a portata di mano! Un abbraccio, NI

    RispondiElimina
  15. Bentornata Marina!!!
    Che incanto il tuo ribes, appoggio in pieno la scelta di non resistere e mangiarlo appena colto. Un'occasione imperdibile..;)))

    a presto,
    Sara

    RispondiElimina
  16. Ciao cara marina, come stai?
    E' molto bello il tuo ribes:)

    Un bacione

    Marica

    RispondiElimina
  17. come stai? spero tutto bene,ottimo il ribes,a presto ;Marina

    RispondiElimina
  18. Bentornata e complimenti per questa bellissima pianta.
    baci

    RispondiElimina
  19. Che bella scelta quella della pianta di ribes in terrazza. Non credo ce l'abbiano in molti...infatti i miei ricordi risalgono ben alle elementari quando andavo da una mia amica vicina di casa. Lei ne aveva uno in giardino ed ogni tanto mangiavamo qualche bacca, un pò aspra, ma buona. E assieme agli altri frutti rossi poi lo amo moltissimo!

    RispondiElimina
  20. Marina, angelo caro, ciao !!!
    E' sempre splendido rileggerti !!!
    Come stai?
    Perdonami la fretta,ho ancora parecchi amici blogger da contattare, ma ci tenevo a passare a ribadirti che anche se "Charity" domani chiude (ma vedrai che presto o tardi ne combinerò un'altra delle mie...), il mio 2° blog rimane aperto:

    http://mycrossstitchportraits.blogspot.it/

    Ti aspetto a braccia aperte ogni volta che vuoi ^_^ !!!!!!!!!!

    Bacissimo, tesoro!

    M@ddy

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!
Sarà mia premura risponderti al più presto con una e-mail o con un commento sul tuo blog.
Se non risalgo alla tua mail o non hai un blog, risponderò qui, sotto al tuo commento.