mercoledì 5 settembre 2012

Il lettone shabby chic e la sua lunga storia

Come accennato nel post precedente, durante la mia permanenza nella casa di campagna a Martina Franca, io e mio marito abbiamo lavorato, c'erano gli infissi esterni da carteggiare e riverniciare, un lavoro noioso, ma era  assolutamente da fare. 
A dire il vero di lavori da fare ce ne sarebbero stati veramente tanti, io però ho trovato un lavoretto extra...


(qui la testata già parzialmente carteggiata)
Uno zio di Pietro(mio marito) ci ha regalato un vecchio letto matrimoniale degli anni '70, in un primo momento sono rimasta scioccata dal suo aspetto, diciamolo: " Era proprio brutto." 
Poi ci ho pensato un po' su e mi son detta "Adesso lo trasformo, diventerà irriconoscibile!"
Così sono andata in ferramenta a comprare i materiali necessari ed ho iniziato l'opera:
scartavetrare, passare la mano di fondo aggrappante, preparare il colore, e via di seguito...



Il mio lavoro ha attirato l'attenzione di tutto il parentado che durante la stagione estiva risiede nelle case vicine. 
Mentre "operavo", incuriositi venivano a vedere, ognuno diceva la sua, c'era chi si chiedeva cosa ne sarebbe venuto fuori e qualcuno ha pure detto che forse sarebbe stato meglio lasciarlo così com'era. 



Sicuramente nessuno di loro aveva mai visto un mobile in stile shabby chic, anzi non sapevano neppure l'esistenza di questo termine!
E' stato un lavoro piuttosto lungo ed impegnativo, ma molto gratificante.
Finita la trasformazione, tutti sono rimasti esterrefatti e all'unanimità hanno affermato che il letto era diventato bellissimo, addirittura lo zio di Pietro si era pentito del dono che ci aveva fatto.



Il top della notorietà l'ho raggiunto quando Bruno un cugino di mio marito, mi ha chiesto tutte le spiegazioni per fare lo stesso tipo di decorazione su un suo tavolo da mettere dentro al trullo,  naturalmente gli ho dato tutte le indicazioni e qualche aiuto, purtroppo noi siamo ritornati a Forlì prima di vedere il tavolo finito, ma spero di ricevere presto le foto.  



E' stato divertentissimo fare le foto del letto fuori tra gli ulivi con i muretti a secco sullo sfondo.
Tutti hanno aiutato a preparare il set fotografico, chi portava le reti, chi i materassi e chi aveva trovato il copriletto adatto, così io ho potuto fare le mie foto molto "nature", poi improvvisamente il cielo si è tutto annuvolato ed ha iniziato a tirare un forte vento, tra il fuggi fuggi generale abbiamo smantellato tutto e riportato il letto dentro.
Lo so, non sono brava a fare le foto, ma mi sono divertita tanto.

E questa è la lunga storia del lettone shabby chic della campagna di Martina Franca.

Spero di non avervi annoiato; io nello scrivere questo post ho rivissuto i bei momenti trascorsi che resteranno un bellissimo ricordo ancora per tanto tempo. 


Un caro saluto a tutti,

Marina

P.S.
Volete decorare qualche vecchio mobile?

38 commenti:

  1. Complimenti hai fatto un lavoro eccezionale! Il letto è irriconoscibile e bellissimo! Immagino la gioia di essere riuscita a coinvolgere tutti nelle tua impresa!
    Baci
    Federica

    RispondiElimina
  2. Ciao martina,che lavoro eccezionale!!!è venuto fuori benissimo!!e le foto,te lo assicuro,sono molto carine!!ciao ilaria

    RispondiElimina
  3. Era davvero un orrore anni 70...degno di una discarica
    e tu lo hai trasformato in un'opera d'arte.
    Un lavoro magnifico Marina tutti i miei complimenti...
    Ti si apre un mondo!!!!
    Baci
    Mari

    RispondiElimina
  4. Ciao Marina, che bella questa storia del lettone rinnovato, e il risultato è davvero ottimo!!
    Un abbraccione!
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Hai fatto davvero un ottimo lavoro Marina!
    Bravissima.
    buona serata.
    Sabrina

    RispondiElimina
  6. Ma che bellezza............ne ho uno uguale nelle cantine della mia casa di montagna..........appena ci metto mano.......!!!
    baci Lieta

    RispondiElimina
  7. Dimenticavo......Bravissima!!!

    RispondiElimina
  8. Complimenti!La trasformazione è pazzesca!

    RispondiElimina
  9. Che trasformazione!Prima era proprio brutto,e tu l'hai trasformato in un letto adorabile!Bellissime le foto all'aperto!

    RispondiElimina
  10. Ci sarebbe da fare un monumento
    a chi ha inventato lo shabby,
    guarda che meraviglie riesce
    a fare, complimenti Marina,
    sei stata bravissima!!
    Love Susy x

    RispondiElimina
  11. Bellissimo!!!! Perfetto nella scelta dei colori..Ottimo lavoro...hai saputo dare con eleganza ,il giusto risalto ai fregi esistenti!
    BRAVA!!!
    Lelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lelia,
      scusa se rispondo qui, ma non sono riuscita a risalire alla tua mail.
      Grazie mille per il bellissimo commento che mi hai scritto!
      A presto,
      Marina

      Elimina
  12. GRANDIOSO!!!!!!
    Un caro abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  13. Fantastico, sei stata davvero bravissima ^_^
    Bacioni.

    RispondiElimina
  14. Ma che cambiamento! è diventato magnifico!. tantissimi complimenti a te e a tutti quanti hanno partecipato all'attuazione di questo progetto, compresi i parenti che hanno portato il necessario per il servizio fotografico, un bel lavoro !
    un saluto
    sabrina

    RispondiElimina
  15. Complimenti, devo dire che la location in esterno è una favola con il letto così disposto!
    Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  16. è meraviglioso!!!!!
    sei troppo brava!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao Marina, che lavorone!!! E che cambiamento, complimenti!!! Ricambio le tue scuse anche io sono assente per mancanza di tempo purtroppo, un bacione Barbara

    RispondiElimina
  18. ma è venuto benissimo!!!!!!!! veramente chic, la scelta dei colori è davvero ottima, siete stati bravissimi, tu e Pietro ....elegante, raffinato...irriconoscibile, non ho dubbi che lo zio lo rivolesse indietro.....bellissima idea fotografarlo sotto gli ulivi.....un bacione e un abbraccio immenso Lory

    RispondiElimina
  19. ciao Marina, sono senza parole!! Un ranocchio trasformato in principe grazie alle tue mani d'oro e al tuo buon gusto. Complimenti!!!

    RispondiElimina
  20. Ma che spledore!! starebbe bene in qualsiasi stanza!
    Ne approfitto per presentarti il mio nuovo blog, con tutte le mie creazioni.
    Crazy Creations The Blog
    Mi farebbe davvero piacere se passassi di li, e se ti piace, seguimi!

    RispondiElimina
  21. hai fatto un lavoro fantastico, sembra proprio un'altra cosa adesso!!!
    brava.
    gloria

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia!!!
    E' davvero un'ottima restyle!
    Complimenti Marina!!! Mi piace anche il set fotografico! ^^
    Un abbraccio
    dona

    RispondiElimina
  23. ciao Marina....sapessi i miei ne hanno uno uguale nella lora stanza da letto,ma non credo che mi daranno mai il permesso di trasformarla in shabby
    complimenti la location è bellissima,ma con te sono arrabbiata sei venuta in quel di Taranto e ti sei oramai scordata di me
    due anni fa c'eravamo quasi riuscite
    alla prossima

    RispondiElimina
  24. Ciao Marina, piacere di ritrovarti! Che dire, il tuo letto è una FAVOLA, complimentissimiiiiiiii!!!!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  25. Se avessi io un letto così bello e romantico non mi alzerei più. Sei stata bravissima. A presto Ely

    RispondiElimina
  26. Ma Marina, hai le mani d'oro!!! Non ci si può credere, sei troppo troppo brava! tantissimi complimenti!!!
    Giancarla

    RispondiElimina
  27. Usando una allocuzione romagnola potrei dirti, con tono ammirato: "t'e propi una cârta par tot i zugh" (hai proprio una carta per tutti i giochi) per significare che sai fare proprio di tutto.
    Bravissima, ottimo risultato.

    RispondiElimina
  28. Ciao Marina, il letto è venuto bellissimo, complimenti!! che lavorone!!
    ti ho conosciuta grazie al premio che hai dato a Federica e che lei ha dato a me a sua volta!!
    ciao
    silvia

    RispondiElimina
  29. è diventato un capolavoro il letto che ti hanno regalato....

    RispondiElimina
  30. è meraviglioso quel letto....povero Piero :))
    complimenti anche per la foto nature: è di grande effetto!!
    ciao

    ti seguo

    RispondiElimina
  31. Bellissimo, complimenti ha cambiato completamente aspetto rispetto a prima.
    Ho anche io un mobile stile anni 70 che non posso più vedere, e pensavo proprio di usare questa tecnica per cambiarlo un pò, ma ero titubante su come sarebbe potuto venire. Ma vedendo il tuo meraviglioso risultato ho quasi deciso .....ancora complimenti

    RispondiElimina
  32. Ti faccio i miei complimenti per la finezza del lavoro. Bravissima!

    RispondiElimina
  33. Un recupero stupendo Marina!
    E poi tra gli ulivi...
    peccato non potercelo lasciare...ci sta d'incanto!!!
    Baci
    Donata

    RispondiElimina
  34. Ciao, posso chiederti se posso condividere le foto del tuo letto con un link al tuo blog?
    Fammi sapere,ciao.

    http://www.folliedivetroartistico.blogspot.com/

    RispondiElimina
  35. Veramente un bel recupero !
    Baci
    Marzia

    RispondiElimina
  36. Ciao Marina!! complimentissimi di questo bel lettone shabby..un fattore di lavoro ben riuscito e con lo spirito del vicinato ancor di piu..ho dato uno scorcio veloce al blogger e da primo impatto mi è sembrato "vivo"..roamgnola nel sangue sento che non sei la solita "bloggerista" del web..scusa ma non riesco a tenermi peli sulla lingua specie se poi si parla di creatività..e qui la vedo che "pulsa" mi fà piacere ed eccomi qua..anchio! ora scappo devo ancora fare i piatti, spazzare ecc ecc..cose di tutte noi..^_^

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!
Sarà mia premura risponderti al più presto con una e-mail o con un commento sul tuo blog.
Se non risalgo alla tua mail o non hai un blog, risponderò qui, sotto al tuo commento.