venerdì 28 febbraio 2014

Con le mani in terra

Che tipo di terra?
Si tratta di creta, si uno dei più antichi materiali ad essere utilizzati dall'uomo per costruire utensili.

La ceramica è un'arte che mi ha sempre affascinato e quest'anno finalmente ho deciso di partecipare all'annuale corso di decorazione ceramica promosso dall'associazione "Blu Pavona" di Forlì.
Durante le prime lezioni Paola, la nostra insegnante ci ha fatto lavorare la creta tipica della nostra zona con la quale si modellano le famose ceramiche di Faenza.
Il nostro primo esercizio è stato fare un vaso con la tecnica del colombino o lucignolo
che consiste nel preparare come tanti lunghi lombrichi uniti a cerchio e compattati uno sull'altro (sembra facile a dirsi...)


Questo è il mio primo vaso e come potete vedere non è regolare, la sua superficie ha un aspetto cellulitico ed il bordo non è rifinito ma come si dice:"Ogni scarrafone e bello a mamma soia" quindi per me è bellissimo ;-)
Il colore della creta dopo la cottura in forno è marroncino rossastro e per questa sua caratteristica viene definito biscotto.
Il colombino è una tecnica arcaica e per fare vasellame a mano è molto più usato il tornio.


Il nostro secondo lavoro di modellazione era tentare di riprodurre un animaletto in stile Tun.
Io ho scelto il pappagallino ed ecco il mio volatile.


Dopo avergli dato la forma, lo abbiamo sezionato e svuotato al suo interno, quindi abbiamo nuovamente congiunto le due parti lasciando un forellino di sfiato. Questo per  evitare crepi e scoppi durante la cottura in forno.


Questi "biscotti" potranno essere decorati con gli appositi colori per ceramica.


Il seguito alle prossime puntate...


In questo post colgo l'occasione per ringraziare Vittoria del blog 
che mi ha voluto gentilmente assegnare il premio:


Le sette cose di me:

-sono a casa con l'influenza da tre settimane (comincio a dare segni di squilibrio        psicologico);
-mi piace partecipare a svariati corsi di  arti manuali;
-vorrei vivere in campagna con tanti animali;
-sogno un laboratorio bello grande dove      sperimentare tutte le tecniche artistiche 
 che amo;
-la mia stagione preferita è l'autunno per via  dei suoi colori;
-se fossi un animale penso che sarei uno  scoiattolo;
-sono per natura sincera, anche troppo!
  
Come mia consuetudine, per non far torto a nessuno, passo il premio a tutti i blog amici che lo gradiranno.

Buon fine settimana a tutti.
Un caro saluto,

Marina


23 commenti:

  1. Buongiorno bella scoiattolina, complimenti per i tuoi lavori e auguri di pronta guarigione.

    RispondiElimina
  2. ciao marina, mi dispiace che tu sia influenzata, spero passi presto, riguardati, complimenti per la tua nuova attivita', bravissima, per essere la prima volta te la sei cavata benissimo.)
    congratulazioni per il premio meritatissimo, grazie per la condivisione, buon week end a presto rosa, baci.)

    RispondiElimina
  3. Ma che bella cosa!!!! Se non avessi già i miei corsi e impegni mi sarebbe piaciuto fare un corso di ceramica...vicino alla mia città c'è proprio una scuola di ceramica... Dai i tuoi primi lavori sono venuti bene anche il pappagallino mica è facile eh!!??
    Brava brava mi piace!!!
    Tizizna

    RispondiElimina
  4. che bello dev'essere lavorare la creta
    direi che il vaso è riuscito bene ma l'uccellino è molto carino
    buon fine settimana Valeria

    RispondiElimina
  5. bravissima marina!hai fatto un bellissimo lavoro..l'anfora e il pappagallo mi piacciono tanto...complimenti!guarisci presto.....ti abbraccio simona...anche a me piace la campagna e vorrei avere un mio laboratorio!baci

    RispondiElimina
  6. Cara, ancora influenzata ?
    Povera... ti capisco, quando si protrae così a lungo, è snervante...

    Che dire, non mi deludi mai, nemmeno quando sei "alle prime armi"...
    ... posso solo complimentarmi, con sincero apprezzamento!

    Il mio animale preferito è il gabbiano... strana coppia di amiche noi due, ahahahh !!!!

    Un bacione,
    davvero complimenti
    e congratulazioni per il meritatissimo premio ricevuto !

    RispondiElimina
  7. Cara Marina, tu non ci crederai, ma l’irregolarità e la non perfezione degli oggetti è ciò che mi attrae di più, perchè li rende pezzi unici nella loro seciale bellezza.
    Piace tantissimo anche a me creare con le proprie mani, ma è da quando è nato Matteo che ho smesso, prima era tutto un gran da fare a creare, e ogni giorno era una nuova sfida.
    Ti ringrazio per averci resi partecipi, e complimenti per le tue meravigliose creazioni.
    Ciao bella scoiattolina, guarisci presto, ti mando un bacione schioccante (¬‿¬)

    RispondiElimina

  8. Me encantan las fotografías, son geniales. Ha estado un regalo el visitar tu bloc, te invito visitar el mio y si te gusta espero que te hagas seguidora.
    Elracodeldetall.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Marina carissima mi hai fatto sorridere con l'aspetto "cellulitico" che mi è ben noto!!!!!!! anche a me piacerebbe lavorare la ceramica, mi affascina moltissimo e vedo che come primi esperimenti ti sono riusciti alla grande...sono contenta per te!!!! spero che tu stia meglio, ti abbraccio fortissimo e ti auguro un sereno w.e. Lory

    RispondiElimina
  10. Per essere la prima volta direi che non è stato un disastro, anzi! se lo avessi dovuto fare io non so cosa ci sarebbe saltato fuori...
    Complimenti per il premio.
    buona serata
    sabrina

    RispondiElimina
  11. Sei stata molto brava!!Anche io un pò di anni fa ho fatto un corso simile,e il secondo esercizio era identico.tentai di fare un gatto.i risultati sono stati abbastanza esilarnti,tanto da capire che non era il mio campo!!
    buona domenica sciattola!

    RispondiElimina
  12. Ciao Marina....brava....il pappagallo mi piace un sacco....hai già deciso se lo colori oppure lo lasci naturale?....sono molto curiosa di vedere il risultato....buona domenica....kiss!
    Serena

    RispondiElimina
  13. Marina, si vede che sei portata per questo tipo di lavorazione. Hai eseguito tutto nel migliore dei modi secondo me, sono certa che ci mostrerai altri splendidi lavori.
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  14. Ma sei fantastica, la lavorazione della creta è difficile, mi piace quello che hai creato, continua così. Ely

    RispondiElimina
  15. piccole irregolarità che rendono il vaso unico e personale....simpaticissimo il pappagallino...nn ci resta che vedere quali atri meraviglie verranno fuori con le prossime lezioni...glo

    RispondiElimina
  16. Oddio Marina, mi spiace tanto per la febbre!
    I tuoi lavori sono bellissimi e onestamente non so se dipingerei il vaso! è stupendo così grezzo, sopratutto dal momento che il bordo non è rifinito...

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia!!!! La ceramica mi ha sempre affascinata, anch'io diversi anni fa ho fatto un corso, ma purtroppo è anche un hobby molto costoso (leggi forno), ma come si dice "impara l'arte e mettila da parte" !! Un abbraccio Elisa

    RispondiElimina
  18. Ciao Marina, ti auguro una pronta guarigione e complimenti per il tuo lavoro di ceramica che già si presta a buoni commenti.
    Condivido i tuoi punti relativi al voler vivere in campagna con tanti animali e che l'autunno è bello per i suoi svariati colori. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Ciao Marina, che bello lavorare la creta…i tuoi lavori mi sembrano già molto belli, per essere i primi poi…aspetto di vedere i prossimi!! Mi raccomando…prima guarisci bene !!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  20. ciao Marina, sono bellissimi! io adoro la creta, perchè è un materiale vivo e se non la cucini puoi riutilizzarla all'infinito.Bravissima!

    RispondiElimina
  21. Poliedrica e bravissima Marina, che spazi a tutto campo fra tutte le forme di arte creativa.
    Spero che nel frattempo ti sia passata l'influenza e ti auguro una felice e creativa primavera.

    RispondiElimina
  22. Che brava Marina, ormai sai fare proprio di tutto, complimenti cara.
    Un bacione
    Emi

    RispondiElimina
  23. Hi Marina! I'm so sorry for the fever! Love your work! Great job!
    Hugs,
    Vesna

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento!
Sarà mia premura risponderti al più presto con una e-mail o con un commento sul tuo blog.
Se non risalgo alla tua mail o non hai un blog, risponderò qui, sotto al tuo commento.